web analytics
Listino:  
  • Recherche:

Auto da collezione: il mercato in calo 

La bolla speculativa che circondava le auto da collezione e di prestigio sembra esser scoppiata: i prezzi di alcuni modelli emblematici scendono! Un fenomeno che riguarda tutti i modelli? No. Facciamo il punto della situazione

mercato-auto-classiche

Secondo il parere generale della maggior parte dei responsabili delle case di asta, la clientela delle auto da collezione si è evoluta: un anno fa, il cliente di un pezzo da museo tirava fuori i bigliettoni con l’obiettivo principale di fare una plusvalenza. Ed era generalmente il caso, essendo il valore di alcune auto raddoppiato in solamente un paio di mesi.

Al giorno d’oggi, se lo stesso cliente acquista una vettura di prestigio, è perché ama il modello e desidera guidarlo. Un’inversione di trend che ha effetti drastici sul valore di alcuni pezzi rari. L’acquirente potenziale non vuole più speculare, ma godere del suo giocattolino pagando il prezzo che gli sembra giusto.

La storia si ripete

ferrari-f40-valore

Piccolo flashback negli anni ’80: il decesso di Enzo Ferrari e i valori cartacei al più basso spingono gli investitori a comprare auto da collezione. La situazione sembra quindi fuori controllo: si parla di oro rosso (Ferrari), le F40 si rivendono sul mercato nero ad un prezzo superiore a quello fatturato dal Cavallino… il trend ricade due anni dopo. Il mercato viene quindi tralasciato dagli speculatori e i veri appassionati tornano a comprare auto per guidarle! Non vi ricorda qualcosa?

Ciò che precipita

lamborghini-diablo-valore

No, tutte le auto non oggetto di questo calo di prezzi. Dopo aver conosciuto tempi gioiosi, i « youngtimers » prestigiosi degli anni ’80 ricadono: il valore di Ferrari Testarossa, Porsche 964 e Lamborghini Diablo ricade. In media, questo ribasso può essere cifrato ad altezza di 20%. In maniera generale, le vetture di prestigio prodotte in un numero relativamente alto e prodotte dopo il 1975 sono le più toccate da questo fenomeno.

Ciò che rimane in alto

jaguar-type-d-valore

Invece, c’è sempre mercato per i pezzi rari. Le ultime vendite all’asta ce lo dimostrano: una Jaguar Type D, una Ferrari 250 Testa Rossa o una Aston Martin DBR1 autentica sono delle vetture estremamente ricercate, soprattutto se presentano un palmares degno del loro nome e una cronologia senza pecche.

Ciò che rimane stabile

triumph-tr6

Le eterne sportive famose degli anni ’50 e ’60 rimangono valori sicuri, eccetto le Porsche 911 che perdono qualcosa. Altri modelli come le Triumph TR6, MGB, Alfa Romeo Bertone,… godono di una forte fama e, non essendo mai state in preda alla speculazione, presentano un valore solido come la pietra e qualche volta in leggero rialzo.

Ciò che progredisce

honda-s2000-valore

In fin dei conti, che cosa bisogna comprare? Bisognerà rivolgere l’attenzione verso gli anni 1990 e 2000 per trovare i futuri classi di domani. Lo abbiamo detto, gli anni 1980 sono passati di moda ed è ora tempo di anticipare il futuro. E il futuro sono le Honda S2000 (qui spieghiamo perché diventerà un valore sicuro a breve), BMW M5 e Aston Martin DB7. Abbiate il naso fino…

Le ultime 6 supercars con cambio manuale

Ajoute un commentaire