web analytics
Listino:  
  • Recherche

Renault Sport R.S. 01: svelata la francese da pista 

Parteciperà al campionato Renault Sport Trophy la nuova supercar francese, sfoderando un peso ridottissimo e un propulsore da oltre 500 cv

Renault Sport RS 01 (03)

Il reparto Renault Sport è molto apprezzato dagli appassionati, e oggi ci stupisce con qualcosa di ben più estremo di quello che ha realizzato fino ad ora.

E’ stata svelata infatti la Renault Sport R.S. 01, una modernissima e aggressiva sportiva da pista che dal 2015 prenderà parte alnuovo campionato Renault Sport Trophy (un primo passo verso campionati più prestigiosi come i GT e gli endurance). Il look della R.S. 01 è « arrogante », come deve essere per una buona vettura da gara, e si racchiude tutto in un mezzo largo ben 2 metri e alto appena 1.116 mm.

Guardando il frontale spiccano gli avveniristici gruppi ottici con luci diurne a LED che contornano le prese d’aria, e le appendici aerodinamiche poste alle estremità laterali del muso. Spostando lo sguardo sul resto dell’auto notiamo poi un enorme spoiler posteriore regolabile che, insieme al diffusore, contribuisce a generare i giusti flussi aerodinamici per tenere la R.S. 01 sempre attaccata all’asfalto. E proprio parlando di aerodinamica, Renault ha dichiarato che i valori dei coefficienti di portanza e di resistenza della sportiva sono molto vicini a quelli ottenuti da una vettura di Formula Renault 3.5; basti pensare, ad esempio, che è stato dichiarato un dato di 1.7 tonnellate di carico registrato alla velocità di 300 km/h.

L’anima della supercar francese è il propulsore V6 biturbo da 3.8 litri montato sulla Nissan GT-R ma rivisto da Nismo, che è stata in grado di fargli erogare più di 500 cv e 600 Nm di coppia. La presenza di un carter a secco è la differenza principale rispetto al motore di serie, ed è una soluzione che permette di evitare lo spostamento dell’olio all’interno durante lunghe curve; inoltre è presente una centralina Pectel dotata di un sistema che controlla l’antislittamento.

La trasmissione alla quale è affidata la gestione della potenza è un cambio longitudinale firmato Sadev a sette rapporti; si tratta di un’unità sequenziale con paddles al volante, che innesta le marce attraverso un attuatore elettromagnetico XAP. La frizione è stata progettata su misura dalla ben nota ZF Race Engineering, che ha lavorato per realizzare un elemento in grado di durare per lungo tempo nonostante le elevate sollecitazioni che subirà durante l’utilizzo.

L’impianto frenante è costituito da dischi in carboceramica da 380 mm di diametro e da pinze a 6 pistoncini; non manca un sistema di ABS realizzato dalla Bosch Motorsport. I dischi sono nascosti da ruote da 18 pollici dal design specifico che calzano pneumatici Michelin, mentre le sospensioni riprendono lo schema del doppio triangolo classico e sono dotate di ammortizzatori Ohlins.

Tu as aimé cet article? Tu pourrais aussi aimer…

Ajoute un commentaire